Centro Culturale

Il Centro culturale è una porta aperta sulla Città da parte della parrocchia. Si trova sotto i portici di piazza Martiri della Libertà al numero civico 15. La sua istituzione risale agli anni Sessanta, come ricorda nelle sue memorie l’indimenticabile signorina Domenica Perinetto: «Un giorno don Lisa venne a trovarmi e mi disse: “Mi servirà una persona per accudire alla nuova biblioteca che sto facendo fare in Piazza Martiri al n. 15. Metterò lei e le darò anche l’alloggio sopra”. […] Il trasloco venne fatto il 20 gennaio 1968. [… ] Così il giorno di S. Giuseppe 1968 il posto sotto il mio alloggio venne benedetto e chiamato “Centro Culturale” per volontà di don Mino Lanzetti che era il nuovo viceparroco» (Miei ricordi, pro manuscripto).

Don Mino – ora mons. Lanzetti, vescovo di Alghero-Bosa – aveva pensato al “Centro Culturale” negli anni del post-Concilio, come luogo di dialogo con la Città di Santena, in tutte le sue realtà, al di là di ogni etichetta.

Scrive ancora Domenica Perinetto: «Vendevo oggetti religiosi, corone, crocifissi, libri, vangeli e catechismi. Imprestavo libri di formazione e anche romanzi. Preparavo persone adulte alla Cresima».

Via via il Centro Culturale è poi divenuto ed è ancora luogo di ritrovo per tante associazioni, dalla Polisportiva alla Cooperativa San Lorenzo, dal Centro di Aiuto alla Vita e al Gruppo Vivere, ed è sede della redazione de “Lo Specchio” e della Caritas parrocchiale “Associazione Amicizia”.